Il Legame delle Armi

di CARLO CAPRINO - Nel corso di un seminario di Takemusu Aikido di qualche tempo fa, Paolo Corallini shihan ha sottolineato affinità e differenze tra la pratica dei kumi tachi e quella del ki musubi no tachi che non va considerato, come alcuni erroneamente fanno, come “il sesto kumi tachi”. Nella stessa occasione è stata inoltre mostrata la pratica del “Kumitachi no kanren”, ovvero il modo in cui praticare in sequenza i cinque kumitachi di base compresi nel curriculum delle buki waza del Takemusu Aikido

Aikido and Open-Mindedness

by MATTHIEU JEANDEL - If the SHU-HA-RI progression is understood, each has their own place in the progression and conservation of an Art. Today, however, there is no administrative body that supports training on the basis of this principle. Currently, behind the cover of open-mindedness, the administrative entities do not realize the limits they foster and the relative loss in the technical, historical and philosophical fields of Aikido

L’Aikido e l’Apertura Mentale

di MATTHIEU JEANDEL - Se si comprende la progressione SHU-HA-RI, ciascuno ha il proprio posto nella progressione e nella conservazione di un'Arte. Oggi, invece, non esiste un ente amministrativo che supporti la formazione sulla base di questo principio. Attualmente, dietro la copertura dell'apertura mentale, le entità amministrative non si rendono conto dei limiti che divulgano e della relativa perdita nel campo tecnico, storico e filosofico dell'Aikido

Aikido, la Pratica del Corpo, del Cuore e dello Spirito

di CARLO CAPRINO - Il numero 3 ha una notevole valenza simbolica e la sua presenza è ricorrente in diversi aspetti dell’Aikido, tanto in quelli pratici e didattici che in quelli più “sottili”. Proviamo a fermarci su alcuni di questi, e non possiamo non ricordare che per il Fondatore le tecniche ed i principi dell’Aikido potevano essere rappresentate da quelle che lui definiva come “tre forme sacre”, ovvero il cerchio, il quadrato ed il triangolo

Hanmi, Much More Than a Posture

by CARLO CAPRINO - As it is well known to those who have experience of how an apprenticeship in a craft workshop or training in a traditional school of arts (not necessarily martial) develops, very little time is spent to provide the apprentice with detailed verbal instructions. These are limited to some initial essential rudiments to avoid injury to oneself or others or damage to tools or material to be processed

Hanmi, Molto Più di una Postura

di CARLO CAPRINO - Come è noto a chi abbia una anche minima esperienza di come si sviluppa l'apprendistato in una bottega artigianale o l'addestramento in una Scuola tradizionale di Arti (non necessariamente marziali), ben poca parte del tempo viene spesa per fornire al garzone dettagliate istruzioni verbali, limitandosi queste ai primi rudimenti indispensabili ad evitare infortuni a sé stesso o ad altri oppure danneggiamenti degli attrezzi o del materiale da lavorare

The Forgiver – Interview with Ichiro Shishiya

by SIMONE CHIERCHINI - Ichiro Shishiya is one of the world's leading exponents of that Aikido system that refers to one of the Founder's most noticeable direct students, the late Shoji Nishio. Here are the results of our cyber chat

Tra l’Ortodossia della Tradizione e lo Sviluppo della Personalità

di CARLO CAPRINO - Nel panorama attuale delle Arti spiccano due tendenze, divergenti tra loro nei fini da raggiungere e nei mezzi per ottenerli. Entrambe si basano su principi sostanzialmente condivisibili, che però talvolta giungono a delle esasperazioni al limite del fanatismo più cieco o dell’ipocrisia più egoista

Paolo Corallini’s Traditional Aikido Dojo

Simone Chierchini e Paolo Corallini

by SIMONE CHIERCHINI - We visited Paolo Corallini Shihan in his traditional dojo in Osimo and Corallini sensei described it for us, also allowing to photograph the interiors of his sanctuary. His is a Dojo lovingly built piece by piece in honour of Aikido, a Dojo full of relics, memories, energy and inspiration. We share this exciting experience with you