Hanmi, Molto Più di una Postura

di CARLO CAPRINO - Come è noto a chi abbia una anche minima esperienza di come si sviluppa l'apprendistato in una bottega artigianale o l'addestramento in una Scuola tradizionale di Arti (non necessariamente marziali), ben poca parte del tempo viene spesa per fornire al garzone dettagliate istruzioni verbali, limitandosi queste ai primi rudimenti indispensabili ad evitare infortuni a sé stesso o ad altri oppure danneggiamenti degli attrezzi o del materiale da lavorare

Tra l’Ortodossia della Tradizione e lo Sviluppo della Personalità

di CARLO CAPRINO - Nel panorama attuale delle Arti spiccano due tendenze, divergenti tra loro nei fini da raggiungere e nei mezzi per ottenerli. Entrambe si basano su principi sostanzialmente condivisibili, che però talvolta giungono a delle esasperazioni al limite del fanatismo più cieco o dell’ipocrisia più egoista

Atemi, il Colpo che Vale una Vita

di CARLO CAPRINO - Nelle Arti marziali e nelle discipline da combattimento rivestono fondamentale importanza – come è facile immaginare – le tecniche di percussione. Come e dove colpire sono stati per secoli argomenti esplorati in teoria ed in pratica, e sempre conoscenze custodite gelosamente all’interno delle Scuole che le avevano sviluppate. Il modo di colpire un avversario, la direzione e l’intensità del corpo, la parte del proprio corpo con cui colpire e la parte del corpo avversario da percuotere assursero al rango di vera e propria scienza, esplorando tutte le infinite possibilità di applicazione, legate anche alla tipologia di scontro in atto

Ampiezza e Profondità della Pratica

di CARLO CAPRINO - Sono passati un po’ di anni da quando il mio primo insegnante, per motivi di lavoro, dovette cambiare città e affidare a me il corso di Takemusu Aikido che fino ad allora aveva diretto così bene da portare diversi di noi allievi, in pochi anni, all’ambito traguardo della tanto agognata “cintura nera”. Passai così “dall’altra parte della barricata” e cominciai a sperimentare quanto fosse comodo il ruolo dell’allievo e quanto, viceversa, impegnativo quello dell’insegnante

“Aikido no Kazoku”, il Messaggio Universale di Ueshiba Morihei

di CARLO CAPRINO - si potrebbe cogliere in Ueshiba Morihei una sorta di contraddizione tra un messaggio di fratellanza universale ed una pratica quotidiana volta quasi esclusivamente ad un progresso individuale, ma è bene dire che le apparenze ingannano e che i due aspetti della questione sono tutt’altro che opposti ed anzi collimano tra loro in maniera complementare.

La Spada, il Gioiello e la Tazza di Tè

Accade a volte di avere delle fulminee intuizioni, quelle che si potrebbero chiamare “Illuminazioni”, prendendo a prestito dall’Oriente un termine sin troppo abusato e probabilmente eccessivo per questa occasione. Sono quei momenti in cui tutto ti appare sorprendentemente chiaro, ed anche oggetti e situazioni normalmente sideralmente lontane tra loro ti appaiono legate da un filo… Continua a leggere La Spada, il Gioiello e la Tazza di Tè