Armi in Legno – Parte 1: Selezione e Impregnazione


Aikido Bokken

Per allenarsi, in molte arti marziali si utilizzano armi in legno, sia come armi vere e proprie che come alternativa più sicura alle troppo pericolose armi di metallo affilato. In questo articolo viene illustrato come scegliere un’arma di legno, come personalizzarla e come svolgere una corretta manutenzione per mantenerla in buone condizioni

di SANDER VAN GELOVEN

In questa sede non vogliamo discutere di etichetta o di tecniche per maneggiare le armi, ma solamente dare indicazioni sulle semplici ed essenziali cure pratiche per la arma in legno utilizzata nella vostra arte marziale. Queste armi vi forniranno competenze, conoscenze e saggezza nel corso della lunga e rispettosa relazione che svilupperete con esse.

Selezione 
Un’arma di legno può essere ricevuta in dono, ma è anche possibile selezionarne una voi stessi all’atto dell’acquisto. Quando si sceglie un’arma di legno, e’ necessario prestare attenzione alle seguenti caratteristiche:

• che il legno sia di buona qualità come la quercia bianca
• che l’oggetto sia dritto e non abbia alcun incrinatura
• che le venature del legno scorrano nel senso della lunghezza dell’arma e non diagonalmente
• che le venature del legno siano fitte e vicine e che il legno non abbia nodi
• che la vernice sul legno sia trasparente
• che l’arma dia una buona sensazione se si provano alcuni semplici movimenti di base

Ovviamente tutto ciò dovrà essere ponderato in base alle vostre preferenze personali e a ciò che è disponibile nel negozio. Tuttavia, siate critici, e se non vi piacciono le armi offerte, basta guardare in un altro negozio. Come dicevo prima, fra voi e la vostra arma si svilupperà un rapporto speciale, quindi assicuratevi che vi dia un buon feeling e tendete a scegliere l’arma più pesante tra la selezione che si sta esaminando.

Impregnazione 
Dopo aver acquistato la vostra arma di legno, è importante prepararla per l’impregnazione con olio di lino, per evitare che si spacchi o restringa a causa dei cambiamenti climatici, consentendo allo stesso tempo al legno di respirare. Seguite le prossime istruzioni per garantire alle vostre armi di legno una vita sana. Si consiglia di fare queste operazioni prima l’arma in legno divenga troppo ammaccata per l’uso, in quando questo renderà difficile la carteggiatura.

Materiali:
1. carta vetrata fine, numero P100
2. carta vetrata finissima, numero P220
3. olio di semi di lino (non ne avrete bisogno di molto, forse potrebbe essere acquistato dal vostro dojo e tenuto a disposizione)
4. carta igienica

Procedimento:
1. Disimballate la nuova arma di legno. Rimuovere la plastica protettiva e curatevi di  rimuovere eventuali etichette adesive. I residui di colla lasciati da queste etichette possono essere rimossi efficacemente con un po’ di solvente incolore per le unghie.
2. Rimuovete la vernice sintetica che protegge il legno con la carta vetrata fine numero P100. Carteggiate solo la vernice e lasciate il legno il più possibile intatto, prestando particolare attenzione a non arrotondare i bordi.
3.Carteggiare di nuovo il legno con la carta vetrata più fine numero P220.
4. Bagnate l’intero strumento in acqua e lasciatelo asciugare lentamente durante la notte in un umido l’ambiente, come una doccia. In questo modo le fibre esterne si solleveranno dalla superficie e sarà’ facile carteggiarle nuovamente.
5. Quando il legno è asciutto, carteggiate di nuovo con la carta vetrata più fine numero P220.
6. Scaldate una tazza con mezzo centimetro di olio di lino, in modo che diventi più fluido. Non dovrebbe essere troppo caldo che non sia possibile toccarlo con le mani. Questo può essere fatto a bagnomaria o con un forno a microonde, ma con questi ultimi fare attenzione a non surriscaldare l’olio.
7. Immergete un pezzo di carta igienica nell’olio e impregnate tutto il legno con esso. Il legno può essere lasciato ad asciugare appoggiato su due penne. Questa operazione deve essere ripetuta almeno due volte. Nel fare questo, si potrebbe anche sfruttare l’occasione per impregnare armi di legno che già possiedi, ma sono diventati un po’ secche.
8. Dopo aver svolto l’ultima impregnazione e aver lasciato l’arma ad asciugare, togliete l’olio in eccesso con un pezzo di carta igienica e conservate la vostra arma di legno nel suo fodero.

Questo processo vi renderà aiuterà a sviluppare una più intima familiarità con le caratteristiche e il carattere della vostra arma di legno. Ora la vostra arma in legno è pronto per la pratica intensiva.

Fine della Prima Parte
(Continua – Seconda Parte: Marchio e Conservazione

Tutti gli articoli della rubrica Fai da Te

Copyright by Sander Van Geloven 2005-2011
Pubblicato la prima volta su San Shin Kai Letter N° 54– 12/2005
http://sanshinkai.eu/letters

Un pensiero riguardo “Armi in Legno – Parte 1: Selezione e Impregnazione”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...